• English
  • Español
  • Français
  • Italiano
  • 日本語

Gentile collega,

ti diamo il benvenuto come partecipante al questionario COVISIT.

La chiusura delle unità di terapia intensiva ai visitatori, intesa sia come regola generale, sia come drastica riduzione il numero e della durata delle visite, è stata utilizzata in più paesi e in vari gradi. Molto spesso, ciò è stato previsto per la necessità di proteggere i pazienti, i loro parenti e un sistema sanitario già sovraccarico.

Molteplici studi hanno descritto la traumatica separazione causata dall'incapacità di fare visita ai propri cari in condizioni critiche e l'incredibile dolore di essere separati proprio alla fine della vita.

Come gruppo internazionale di infermieri e medici di terapia intensiva, abbiamo progettato questo sondaggio per capire in che modo la pandemia COVID-19 possa aver influenzato le visite ai pazienti in terapia intensiva da parte dei loro parenti e quali strategie di mitigazione potrebbero essere in atto. (clicca qui per accedere al protocollo)

Stiamo cercando di ottenere una sola risposta per ogni unità di terapia intensiva. Idealmente, questa dovrebbe essere fornita da un infermiere o da un medico senior, che sia a conoscenza delle regolamentazioni sulle visite sia precedenti che attuali. Per favore, confrontati con i tuoi colleghi per assicurarti che il questionario venga compilato solo una volta per il vostro centro.

Ci riferiamo a parenti dei pazienti di terapia intensiva come a quelle persone che il paziente definisce come familiari, amici, vicini, parenti e / o persone di supporto.

Il sondaggio esamina 4 domini principali:

1. Una descrizione della tua terapia intensiva, inclusa la disponibilità di posti letto, il personale e il momento in cui si è verificato il picco delle restrizioni alle visite da parte del COVID-19 (se applicabile).

2. I parenti dei pazienti in terapia intensiva sono ammessi al letto del paziente e, in caso affermativo, per quanto tempo?

3. Hai utilizzato videochiamate o tecnologia per facilitare le visite digitale dei parenti dei pazienti in terapia intensiva?

4. Come mantenete la comunicazione e le informazioni con i parenti?

COVISIT è stato valutato come progetto a rischio basso e trascurabile dal comitato etico del Royal Brisbane and women’s hospital in Australia (LNR / 2020 / QRBW / 71880) e ha il supporto del comitato di ricerca della European Society of Intensive Care Medicine.

L'indagine è disponibile per i reparti che si definiscono Unità di Terapia Intensiva. Di solito, le unità di terapia intensiva forniscono un monitoraggio avanzato e una terapia di supporto vitale avanzato a pazienti in condizioni critiche. Accogliamo con favore le risposte da tutti i reparti che trattano o non trattano i pazienti COVID-19. Fare clic qui per completare il sondaggio Il questionario è stato tradotto ed è disponibile in inglese, italiano, francese, giapponese e spagnolo, cerca il link in alto a destra di questa pagina se desideri cambiare la lingua.

Ci vorranno dai 10 ai 15 minuti per completare il questionario. Utilizza un computer anziché un telefono per registrare le tue risposte.


Clicca qui per accedere al protocollo

Fare clic Succ. per completare il sondaggio

T