La carta riciclata risparmia alberi, energia, acqua ed emissioni di CO2.

Il progetto Amici delle Foreste di Greenpeace promuove la scelta di carta riciclata, l'utilizzo sostenibile delle foreste e la conservazione degli ultimi polmoni verdi del Pianeta. La carta che finisce nei nostri libri potrebbe, infatti, provenire dalla distruzione delle foreste indonesiane e provocare gravi danni al clima, alle popolazioni locali e alla biodiversità. I libri non sono tutti uguali. Greenpeace considera Amici delle Foreste gli scrittori o le case editrici che utilizzano carta con almeno il 50% di fibre riciclate post consumo e la restante parte in fibra vergine certificata FSC® (Forest Stewardship Council: un sistema di certificazione che garantisce la tutela delle foreste).

Molti editori italiani purtroppo rifiutano la carta riciclata per la stampa dei propri libri e una delle scuse che adducono è la differenza di leggibilità rispetto alla carta in fibra vergine.

Per questo motivo, vogliamo sapere cosa ne pensano i lettori come te. Partecipa al nostro sondaggio e facci sapere se per te un libro con carta riciclata è un problema. O una soluzione!

* 1. Sai che per produrre carta le foreste indonesiane vengono distrutte ogni giorno portando le ultime tigri di Sumatra all’estinzione?

* 2. Sai che per produrre la carta riciclata non vengono tagliati alberi e si risparmia energia e acqua riducendo inoltre le emissioni di anidride carbonica?

* 3. Cosa saresti disposto a fare per contribuire a salvare le ultime foreste del Pianeta?
(Puoi dare più di una risposta)

* 4. Secondo te ci sono differenze di leggibilità tra un libro stampato in carta riciclata e uno in carta di fibra vergine?

* 5. Saresti disposto a pagare qualcosa in più se il tuo libro preferito fosse stampato in carta riciclata?

T